Libri gialli da non perdere: Scandali privati !

Scandali privati
Scandali privati

Amanti del gossip e degli scandali da showbusiness? Ci siamo altro libro letto, che provo a consigliarvi! Ecco un libro giallo che potrebbe fare per voi! Vi fare vivere il mondo della TV Americana attraverso la vita di due conduttrici!

Titolo Scandali privati; AutoreNora Roberts Mondadori, 1994 – 300 pagine

Trama

Questa volta mi sono immersa nel mondo eccitante della TV americana. La storia racconta come le vite di due di loro si intrecciano. Sono entrambe belle e ambiziose. Da un lato abbiamo Angela Perkins, conduttrice di un programma televisivo famoso, all’apice del successo. Apparentemente Angela ha raggiunto tutti i suoi obiettivi ..o quasi! Le manca l’amore e una famiglia. Dall’altro lato abbiamo Deanna Reynolds, giovane con una brillante carriera alle porte!

Il libro inizia con Angela già una anchorwoman affermata, mentre Deanna si sta facendo strada, anche facendo occasionalmente da assistente ad Angela.

Per una casuale circostanza, i ruoli tra le due si capovolgono: Deanna piano piano conquista il successo come conduttrice di un talk show pomeridiano, che mette nell’ombra il programma di Angela.

Omicidi
(fonte web)

Questo cambio di ruolo però sarà fatale per la carriera di Angela, che ossessionata dal desiderio di vendetta, cadrà in un abisso di perfidia per vendicarsi della rivale.

Ma la trama diventa ancora più intrigante perchè accanto alla loro rivalità, ci saranno una serie di omicidi e di ammiratori segreti che tingeranno di giallo la storia. Cosa manca? Nulla perchè sarà presente anche un ammiratore segreto di Deanna che la seguirà durante tutto il suo percorso verso il successo. Non voglio rovinarvi la sorpresa e lascio a voi scoprire il resto!

Nora Roberts
Nora Roberts

Perchè leggerlo?

Spesso aspettiamo l’estate per leggere un libro, per ritagliarci un po’ di tempo tutto per noi. Perchè non farlo cercando anche di scoprire chi è l’assassino facendo sì riposare il nostro cervello dal tran tran quotidiano, ma non troppo altrimenti il rientro al lavoro potrebbe essere più traumatico!

Questo libro lo potrei definire leggero, nel senso che scorre veloce, si lascia leggere, ma allo stesso tempo non è banale da annoiarvi, quindi, provare per credere!

Potrebbe interessarti anche: