Lanciato nel 2013, Infinity è il primo servizio di video streaming on demand in Italia, edito da Mediaset, che mette a disposizione dei suoi utenti un ricchissimo catalogo tra film, cartoni, Serie TV, programmi e fiction. Una piattaforma che ormai si è consolidata nel panorama delle piattaforme streaming e che da sempre ha mostrato il suo impegno nella promozione di nuovi talenti italiani. A tal proposito nasce Infinity Lab, il primo hub italiano di co-finanziamento in crowdfunding per i progetti audiovisivi di giovani filmmaker.

Della famiglia Infinity questa non è la prima iniziativa di crowdfounding. Infinity Lab debutta infatti sulla scia di precedenti fortunati progetti come Infinity Life, il cui tema portante era la vita quotidiana, ed Infinity Games che invece esplorava il mondo del gaming, ed entrambi i progetti si basavano sull’uso di supporti audiovisivi.

Che cos’è Infinity Lab?

Infinity Lab è il primo laboratorio italiano che promuove e premia il talento di giovani registi, videomaker, autori e sceneggiatori in tutta Italia. Il suo obiettivo è quello di co-finanziare progetti inediti, grazie all’opera di crowdfunding, così che documentari, inchieste, reportage, e docu-fiction, possano prendere vita ed essere distribuiti attraverso il catalogo streaming di Infinity.

È un’opportunità d’oro per chiunque abbia una storia da raccontare, Infinity Lab infatti si fa incubatore di nuove storie ed idee che vogliono prendere forma attraverso il linguaggio coinvolgente e universale del cinema.

Come funziona Infinity Lab?

L’iniziativa vuole individuare fino a 10 progetti suddivisi all’interno di 4 categorie specifiche: documentario, inchiesta, docu-serie, docu-film.

Per candidarsi ed avere la possibilità di essere selezionati, occorre elaborare storie inedite raccontate dettagliatamente. Fondamentali sono la sinossi, che presenta in sunto l’idea che si vorrebbe realizzare, e i particolari che conferiscono unicità e personalità al progetto.

I candidati potranno servirsi di qualsiasi supporto tecnologico, dallo smartphone ad una vecchia videocamera. Tutti i lavori presentati saranno giudicati e selezionati da una giuria competente formata da esperti in cinematografia.

Chiunque voglia partecipare raccontando una storia originale può presentare il proprio progetto all’interno del laboratorio di Infinity. Le candidature vanno inoltrate sul form presente alla pagina dedicata ad Infinity Lab di Produzioni dal Basso. I progetti più meritevoli che verranno selezionati e raccoglieranno in crowdfunding il 50% del budget complessivo, saranno cofinanziati da Infinity per il restante 50% e distribuiti sulla piattaforma di streaming.

Per gli aspiranti partecipanti all’iniziativa ecco due esempi di progetti co-finanziati da Infinity Lab. Entrambi docu-film, Pugni Chiusi e Alè, trattano due temi molto diversi. Il primo pone l’attenzione sul riscatto sociale dei detenuti del carcere milanese di Bollate attraverso la box; mentre il secondo esplora il mondo del free climbing, ospitando all’interno del documentario anche lo scrittore Erri De Luca, grande appassionato di questo sport.

Questa è la tua possibilità per metterti in gioco ed esprimere il tuo talento!


Siamo una giovane realtà editoriale e non riceviamo finanziamenti pubblici. Il nostro lavoro è sostenuto solo dal contributo dell’editore (CuDriEc S.r.l.) e dagli introiti pubblicitari. I lettori sono la nostra vera ricchezza. Ogni giorno cerchiamo di fornire approfondimenti accurati, unici e veri.
Sostieni Moondo, sostieni l’informazione indipendente!

GRATIS!!! SCARICA LA APP DI MOONDO, SCEGLI GLI ARGOMENTI E PERSONALIZZI IL TUO GIORNALE



La tua opinione per noi è molto importante.
Commento su WhatsApp Ora anche su Google News, clicca qui e seguici



Potrebbe interessarti anche:
Marida Muscianese
Le mie relazioni con le serie tv sono state le più durature e affidabili della mia vita, soprattutto in quelle giornate grigie e spente dove una tazza di tè, una coperta e un episodio dopo l’altro mi hanno resa la vecchia talpa appassionata che sono ora. Amo viaggiare e non appena ho l’occasione scappo verso una nuova meta, pronta a farmi affascinare da nuovi panorami e sperimentare nuovi cibi e sapori.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here