L’arte di controllare la mente di Paolo Viola

La mente umana è da sempre uno dei misteri più affascinanti al mondo. Oggetto degli studi più disparati, indagata sotto ogni forma possibile, la mente non smette di essere esaminata affinché si possano capire tutti i suoi funzionamenti più contorti e delicati. Fin dall’antichità è stata associata al concetto di anima, gli antichi greci la chiamavano Psiché. Questo binomio mente-anima, ovvero essenza soprannaturale insita in ogni uomo, nasceva dalle concettualizzazioni di Platone, fino ad arrivare ad Aristotele e ai numerosi filosofi greci che si sono interrogati a proposito.

Altre teorie sono nate tra il XVII e il XVIII secolo come quelle di Cartesio e di Locke, ma solo dalla metà del XIX secolo iniziano a prevalere teorie più esaustive grazie ai primi studi approfonditi sulla struttura del cervello. Dagli studi di psicologia sperimentale a quelli propriamente psicoanalitici e psicoterapeutici di Freud, la scienza si fa padrona di questi concetti indagando sulla mente e sul comportamento umano.

L’arte di controllare la mente

A tal proposito, Paolo Viola ci offre uno strumento per poter capire come la nostra mente determina il nostro pensiero e il nostro modo di agire, con il libro L’arte di controllare la mente, edito da Mursia. https://amzn.to/2HlrJa3 (ad link)

L'arte di controllare la mente
L’arte di controllare la mente di Paolo Viola

«La nostra mente determina il modo in cui ragioniamo e affrontiamo le situazioni che la vita ci pone davanti, ma può indurci a decisioni e a scelte sbagliate.» Il pensiero emotivo è molto più influente sulle nostre scelte e su molti nostri giudizi di quanto possiamo immaginare.  Le emozioni e i sentimenti che proviamo tutti i giorni hanno il potere di influenzare e modificare completamente il modo in cui pensiamo, prendiamo decisioni e interagiamo con gli altri, e la maggior parte di noi non si rende conto che questo succede al di fuori della nostra consapevolezza.

Paolo Viola, attraverso questa sua ultima opera, svela quali sono gli errori di giudizio e valutazione nei quali possiamo incorrere, i motivi per cui vengono commessi e le varie circostanze in cui si verificano nelle relazioni con gli altri e più in generale nelle dinamiche della società.

“In questo libro svelerò e analizzerò con un procedimento chiaro ed essenziale i diversi tipi di errori di giudizio e valutazione nei quali possiamo incorrere, errori che la scienza è riuscita a individuare, codificare e interpretare, e vi aiuterò a comprendere quali ripercussioni essi abbiamo nel lavoro, nella nostra vita di tutti i giorni, nelle relazioni con gli altri e più in generale nelle dinamiche della società in cui viviamo.” Così dichiara l’autore nell’introduzione di L’arte di controllare la mente.

Paolo Viola è un divulgatore scientifico e da oltre trent’anni s’interessa dei fenomeni relativi alla persuasione, degli errori della mente che caratterizzano i processi decisionali e di apprendimento, e del potenziamento della memoria. Dal 2006 al 2018 ha collaborato con l’Istituto Quadrifor dove ha formato più di ottocento manager. Tiene conferenze per il Centro Alti Studi per la Difesa delle Forze Armate per la formazione degli alti ufficiali. Con Mursia ha pubblicato L’arte di ricordare (2017) e I segreti per convincere gli altri (2018).


Piaciuto l'articolo?

Esprimi il tuo giudizio da 1 a 5 stelle

Media voti espressi / 5. Votanti:

Hai trovato interessante questo articolo...

Condividilo sui tuoi social network

Siamo spiacenti che il nostro articolo non ti sia piaciuto

Aiutaci a crescere e migliorare


La tua opinione per noi è molto importante.
Commento su WhatsApp
Siamo una giovane realtà editoriale e non riceviamo finanziamenti pubblici.
Il nostro lavoro è sostenuto solo dal contributo dell’editore (CuDriEc S.r.l.) e dagli introiti pubblicitari. I lettori sono la nostra vera ricchezza. Ogni giorno cerchiamo di fornire approfondimenti accurati, unici e veri.
Sostieni Moondo, sostieni l’informazione indipendente!


Ora anche su Google News, clicca qui e seguici



Potrebbe interessarti anche:
Marida Muscianese
Le mie relazioni con le serie tv sono state le più durature e affidabili della mia vita, soprattutto in quelle giornate grigie e spente dove una tazza di tè, una coperta e un episodio dopo l’altro mi hanno resa la vecchia talpa appassionata che sono ora. Amo viaggiare e non appena ho l’occasione scappo verso una nuova meta, pronta a farmi affascinare da nuovi panorami e sperimentare nuovi cibi e sapori.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here