Giunto alla sua ottava edizione, il Premio Nazionale “Pietro Calabrese”, ha premiato i suoi vincitori nella suggestiva cittadina medioevale di Soriano nel Cimino, in provincia di Viterbo. Un premio istituito nel 2012 in memoria del grande giornalista romano, Pietro Calabrese, venuto a mancare nel 2010, che ha dedicato la sua vita al giornalismo e alla cultura, dotato di grande talento, ironia e vivacità intellettuale, e direttore di prestigiose testate nazionali come La Gazzetta dello Sport, Il Messaggero e Panorama.

premio pietro calabrese
Premio “Pietro Calabrese”. (http://www.premiocalabrese.it/?p=10)

Premio Nazionale Pietro Calabrese, la consegna dei premi 2018

Settima edizione del Premio Nazionale “Pietro Calabrese” a Soriano nel Cimino

L’iniziativa, arrivata alla sua VIII edizione, è stata promossa e ideata dal giornalista Antonio Agnocchetti con la collaborazione del comune di Soriano nel Cimino e del suo sindaco Fabio Menicacci. Ogni anno alla fine del campionato di calcio vengono conferiti riconoscimenti alla carriera a presidenti, dirigenti, allenatori ed ex-calciatori. A ricevere un premio sono anche i giornalisti sportivi, che con la loro penna hanno scritto e parlato di sport, guidati dalla passione per il loro lavoro.

I conduttori dell’evento, Giuseppe Di Piazza del Corriere della Sera e Vera Spadini di Sky Sport, hanno consegnato la “Castagna d’oro”, prodotto tipico della zona su cui si basa la produzione agricola del territorio, un simbolo che valorizza il territorio dei monti Cimini, custodi di infinite bellezze naturali e storico-archeologiche.

A ricevere il premio sono stati il tecnico del Sassuolo, Roberto De Zerbi, il vicepresidente della Sampdoria, Antonio Romei, gli ex calciatori Sergio Brio, Giuliano Giannichedda e Bernardo Corradi, il direttore di Tuttosport, Xavier Jacobelli, il vicedirettore dell’Espresso, Lirio Abbate, il direttore di Radio Capital ed editorialista di La Repubblica, Massimo Giannini, il responsabile della cronaca romana del Messaggero, Ernesto Menicucci, già giornalista sportivo. Saranno insigniti dell’onorificenza anche gli inviati del Corriere dello Sport, Fabrizio Patania, della Gazzetta dello Sport, Valerio Piccioni, e la conduttrice della Domenica Sportiva, Giorgia Cardinaletti.

All’evento anche Giampaolo Sodano, direttore di Moondo, che ha consegnato il premio a Marco Reali rappresentante dei quattro studenti universitari aderenti al progetto “Dalla scuola allo stadio”. Ad essere premiata è stata la loro grande passione per il calcio e il desiderio di trasmetterla ai bambini. Grazie al loro volontariato è nata una collaborazione con gli istituti scolastici di Roma, Milano e Genova, che ha coinvolto con vari eventi ventuno scuole.

Premiato anche Beppe Severgnini, penna ironica cresciuta nella scuola di Indro Montanelli, firma del Corriere della Sera e dell’International New York Times, e direttore del settimanale Sette. Autore di diciassette libri, Severgnini tra le sue passioni ha il grande amore per l’Inter che definisce “fascinosa e imprevedibile, matta come una gatta”. “Il calcio”, afferma il giornalista, “è un grande romanzo popolare e come tutti i personaggi di un romanzo popolare i calciatori e gli allenatori devono spesso sottostare a generalizzazioni, battute e sarcasmo, ma che finale di romanzo sarebbe un’altra Champions per l’Inter con Conte in panchina, sarebbe molto bella! “

A salire sul palco per ricevere il prestigioso premio anche l’ex pluricampionessa del lancio del martello, Silvia Salis, consigliere Coni e Fidal, e Fabrizio Marchetti dell’ufficio stampa del Coni. Il giornalista Ercole Fragasso, in qualità di colonnello del corpo militare della Croce rossa italiana, riceve la “Castagna d’Oro”, per il suo impegno nel sociale.


Siamo una giovane realtà editoriale e non riceviamo finanziamenti pubblici. Il nostro lavoro è sostenuto solo dal contributo dell’editore (CuDriEc S.r.l.) e dagli introiti pubblicitari. I lettori sono la nostra vera ricchezza. Ogni giorno cerchiamo di fornire approfondimenti accurati, unici e veri.
Sostieni Moondo, sostieni l’informazione indipendente!
Desidero inviare a Moondo una mia libera donazione (clicca e dona)

GRATIS!!! SCARICA LA APP DI MOONDO, SCEGLI GLI ARGOMENTI E PERSONALIZZI IL TUO GIORNALE



La tua opinione per noi è molto importante.
Commento su WhatsApp Ora anche su Google News, clicca qui e seguici



Potrebbe interessarti anche:
Marida Muscianese
Le mie relazioni con le serie tv sono state le più durature e affidabili della mia vita, soprattutto in quelle giornate grigie e spente dove una tazza di tè, una coperta e un episodio dopo l’altro mi hanno resa la vecchia talpa appassionata che sono ora. Amo viaggiare e non appena ho l’occasione scappo verso una nuova meta, pronta a farmi affascinare da nuovi panorami e sperimentare nuovi cibi e sapori.