Ieri sera, 19 settembre (durante la notte qui in Italia), dopo le limitazioni dovute alla pandemia, si è riaperto a Los Angeles il tappeto rosso per gli Emmy Awards 2021, 73° edizione. La cerimonia per l’assegnazione dei più ambiti premi per la televisione si è comunque svolta in presenza di un ristretto numero di invitati. Presentatore della serata il comico Cedric The Entertainer, uno dei pochi protagonisti di colore di una cerimonia piuttosto white.

Nonostante infatti il record di nomination andate quest’anno agli artisti di colore, la cerimonia degli Emmy è stata dominata dai bianchi, meritandosi il lancio del polemico hashtag #EmmysSoWhite, come per gli oscar del 2015.

Emmy Awards 2021 - Josh O'Connor
Josh O’Connor Miglior attore protagonista in una serie drammatica per il suo ruolo del principe Carlo in The Crown. REUTERS/Mario Anzuoni

Sul fronte invece della parità di genere, i due Emmy andati alle registe Lucia Aniello (che tra l’altro è di origini italiane) per l’episodio pilota di Hacks e Jessica Hobbs per l’ultima stagione di The Crown fanno ben sperare. È la prima volta che due registe si portano a casa nello stesso anno il premio nelle due categorie di dramma e commedia.

Ma la vera vincitrice degli Emmy Awards 2021 è stata Netflix, che si è portata a casa 44 premi in tutto, 34 dei quali erano già stati assegnati durante la cerimonia dei Creative Arts Emmy Awards 2021 dedicata alle categorie più tecniche. Ieri sera il colosso dello streaming si è aggiudicato anche quelli “pesanti” per Miglior Serie drammatica a The Crown e Miglior Minisere a La regina degli scacchi.

Grandi snobbati della serata Wandavision e The Mandalorian, produzione Disney+ che pure avevano fatto incetta di candidature.
La vittoria delle produzioni inglesi di The Crown per il dramma (11 premi in tutto per la serie sulla corona inglese) e di Ted Lasso per la miglior serie comedy fa parlare di una nuova British Invasion, dopo quella dei Beatles, tutta televisiva.

Emmy awards 2021
Il cast e i creatori di Ted Lasso, Miglior Serie Comedy

La vittoria tra gli attori anche di Kate Winslet e di Ewan McGregor è un’ulteriore prova della grandezza assoluta della scuola attoriale britannica.

Comunque, il dato certo che si può ricavare da questi 73° Emmy Awards è che ormai lo streaming la fa da padrone.

Emmy Awards 2021: tutti i vincitori

Serie drammatica
The Boys (Amazon Prime Video)
Bridgerton (Netflix)
The Crown (Netflix)
The Handmaid’s Tale (Hulu)
Lovecraft Country (HBO)
The Mandalorian (Disney Plus)
Pose (FX)
This Is Us (NBC)

Serie comedy
L’assistente di volo (HBO Max)
Black-ish (ABC)
Cobra Kai (Netflix)
Emily in Paris (Netflix)
Hacks (HBO Max)
Il metodo Kominsky (Netflix)
Pen15 (Hulu)
Ted Lasso (Apple TV Plus)

Miniserie
I May Destroy You (HBO)
Omicidio a Easttown (HBO)
La regina degli scacchi (Netflix)
The Underground Railroad (Amazon Prime Video)
WandaVision (Disney Plus)

Attore protagonista in una serie drammatica
Sterling K. Brown (This Is Us)
Jonathan Majors (Lovecraft Country)
Josh O’Connor (The Crown)
Regé-Jean Page (Bridgerton)
Billy Porter (Pose)
Matthew Rhys (Perry Mason)

Attrice protagonista in una serie drammatica
Uzo Aduba (In Treatment)
Olivia Colman (The Crown)
Emma Corrin (The Crown)
Elisabeth Moss (The Handmaid’s Tale)
Mj Rodriguez (Pose)
Jurnee Smollett (Lovecraft Country)

Attore protagonista in una serie comedy
Anthony Anderson (Black-ish)
Michael Douglas (Il metodo Kominsky)
William H. Macy (Shameless)
Jason Sudeikis (Ted Lasso)
Kenan Thompson (Kenan)

Attrice protagonista in una serie comedy
Aidy Bryant (Shrill)
Kaley Cuoco (L’assistente di volo)
Allison Janney (Mom)
Tracee Ellis Ross (Black-ish)
Jean Smart (Hacks)

Attore protagonista in una miniserie o in un film per la tv
Paul Bettany (WandaVision)
Hugh Grant (The Undoing – Le verità non dette)
Ewan McGregor (Halston)
Lin-Manuel Miranda (Hamilton)
Leslie Odom Jr. (Hamilton)

Attrice protagonista in una miniserie o in un film per la tv
Michaela Coel (I May Destroy You)
Cynthia Erivo (Genius: Aretha)
Elizabeth Olsen (WandaVision)
Anya Taylor-Joy (La regina degli scacchi)
Kate Winslet (Omicidio a Easttown)

Attore non protagonista in una serie comedy
Carl Clemons-Hopkins (Hacks)
Brett Goldstein (Ted Lasso)
Brendan Hunt (Ted Lasso)
Nick Mohammed (Ted Lasso)
Paul Reiser (Il metodo Kominsky)
Jeremy Swift (Ted Lasso)
Kenan Thompson (Saturday Night Live)
Bowen Yang (Saturday Night Live)

Attrice non protagonista in una serie comedy
Aidy Bryant (Saturday Night Live)
Hannah Einbinder (Hacks)
Kate McKinnon (Saturday Night Live)
Rosie Perez (L’assistente di volo)
Cecily Strong (Saturday Night Live)
Juno Temple (Ted Lasso)
Hannah Waddingham (Ted Lasso)

Attore non protagonista in una serie drammatica
Giancarlo Esposito (The Mandalorian)
O-T Fagbenle (The Handmaid’s Tale)
John Lithgow (Perry Mason)
Tobias Menzies (The Crown)
Max Minghella (The Handmaid’s Tale)
Chris Sullivan (This is Us)
Bradley Whitford (The Handmaid’s Tale)
Michael Kenneth Williams (Lovecraft Country)

Attrice non protagonista in una serie drammatica
Gillian Anderson (The Crown)
Helena Bonham Carter (The Crown)
Madeline Brewer (The Handmaid’s Tale)
Ann Dowd (The Handmaid’s Tale)
Aunjanue Ellis (Lovecraft Country)
Emerald Fennell (The Crown)
Yvonne Strahovski (The Handmaid’s Tale)
Samira Wiley (The Handmaid’s Tale)

Attore non protagonista in una miniserie o in un film per la tv
Thomas Brodie-Sangster (La regina degli scacchi)
Daveed Diggs (Hamilton)
Paapa Essiedu (I May Destroy You)
Jonathan Groff (Hamilton)
Evan Peters (Omicidio a Easttown)
Anthony Ramos (Hamilton)

Attrice non protagonista in una miniserie o in un film per la tv
Renée Elise Goldsberry (Hamilton)
Kathryn Hahn (WandaVision)
Moses Ingram (La regina degli scacchi)
Julianne Nicholson (Omicidio a Easttown)
Jean Smart (Omicidio a Easttown)
Phillipa Soo (Hamilton)

Miglior regia per una serie drammatica
Jessica Hobbs, The Crown (War)
Steven Canals, Pose (Series Finale)
Benjamin Caron, The Crown (Fairytale)
Jon Favreau, The Mandalorian (Chapter 9: The Marshal)
Liz Garbus, The Handmaid’s Tale (The Wilderness)
Julie Anne Robinson, Bridgerton (Diamond of the First Water)

Miglior regia per una serie comedy
Lucia Aniello, Hacks (There Is No Line)
Zach Braff, Ted Lasso (Biscuits)
James Burrows, B Positive (Pilot)
M.J. Delaney, Ted Lasso (The Hope That Kills You)
Susanna Fogel, The Flight Attendant (In Case of Emergency)
Declan Lowney, Ted Lasso (Make Rebecca Great Again)
James Widdoes, Mom (Scooby-Doo Checks and Salisbury Steak)

Miglior regia per una miniserie o un film per la tv
Scott Frank, La regina degli scacchi
Barry Jenkins, The Underground Railroad
Michaela Coel and Sam Miller, I May Destroy You (Ego Death)
Thomas Kail, Hamilton
Sam Miller, I May Destroy You (Eyes Eyes Eyes Eyes)
Matt Shakman, WandaVision
Craig Zobel, Mare of Easttown

Miglior sceneggiatura per una serie drammatica
Peter Morgan, The Crown (War)
Yahlin Chang, The Handmaid’s Tale (Home)
Jon Favreau, The Mandalorian (Chapter 16: The Rescue)
Dave Filoni, The Mandalorian (Chapter 13: The Jedi)
Misha Green, Lovecraft Country (Sundown)
Ryan Murphy, Brad Falchuk, Steven Canals, Janet Mock and Our Lady J, Pose (Series Finale)

Miglior sceneggiatura per una serie comedy
Lucia Aniello, Paul W. Downs and Jen Statsky, Hacks (There Is No Line)
Maya Erskine, PEN15 (Play)
Jason Sudeikis, Bill Lawrence, Brendan Hunt and Joe Kelly, Ted Lasso (Pilot)
Jason Sudeikis, Brendan Hunt and Joe Kelly, Ted Lasso (Make Rebecca Great Again)
Meredith Scardino, Girls5eva (Pilot)

Miglior sceneggiatura per una miniserie o un film per la tv
Michaela Coel, I May Destroy You
Laura Donney, WandaVision (Previously On)
Scott Frank, La regina degli scacchi
Chuck Hayward and Peter Cameron, WandaVision (All-New Halloween Spooktacular!)
Brad Ingelsby, Omicidio a Easttown
Jac Schaeffer, WandaVision (Filmed Before a Live Studio Audience)

Miglior Talk show
Conan
The Daily Show with Trevor Noah
Jimmy Kimmel Live
Last Week Tonight with John Oliver
The Last Show with Stephen Colbert

Miglior scrittura per un talk show
Last Week Tonight with John Oliver
The Amber Ruffin Show
Saturday Night Live
A Black Lady Sketch Show
The Late Show with Stephen Colbert

Competition Program
The Amazing Race
Nailed It
RuPaul’s Drag Race
Top Chef
The Voice

Miglior Variety Special (Pre-registrato)
Bo Burnham: Inside (Netflix)
David Byrne’s American Utopia (HBO)
8:46 — Dave Chappelle (Netflix)
Friends: The Reunion (HBO Max)
Hamilton (Disney Plus)
A West Wing Special to Benefit When We All Vote (HBO Max)

Miglior Variety Special (Live)
Celebrating America: An Inauguration Night Special (Varie)
63rd Annual Grammy Awards (CBS)
Stephen Colbert’s Election Night 2020: Democracy’s Last Stand Building Back America Great Again Better 2020 (Showtime)
The Pepsi Super Bowl Halftime Show (CBS)
The Oscars (ABC)

Potrebbe interessarti anche:


Siamo una giovane realtà editoriale e non riceviamo finanziamenti pubblici. Il nostro lavoro è sostenuto solo dal contributo dell’editore (CuDriEc S.r.l.) e dagli introiti pubblicitari. I lettori sono la nostra vera ricchezza. Ogni giorno cerchiamo di fornire approfondimenti accurati, unici e veri.
Sostieni Moondo, sostieni l’informazione indipendente!
Desidero inviare a Moondo una mia libera donazione (clicca e dona)

GRATIS!!! SCARICA LA APP DI MOONDO, SCEGLI GLI ARGOMENTI E PERSONALIZZI IL TUO GIORNALE



La tua opinione per noi è molto importante.
Commento su WhatsApp Ora anche su Google News, clicca qui e seguici



Potrebbe interessarti anche:
Laura Girolami
Laura Girolami, 37 anni, dopo la laurea in Biblioteconomia ha esordito al cinema come sceneggiatrice e regista nel 2014 con Surrounded. Nel 2016 la sua prima commedia Non c’è più religione è andata in scena al Teatro Tordinona di Roma. La seconda commedia Pranzo a casa dei miei ha debuttato nel 2018 al Teatro Lo Spazio. Nello stesso anno ha pubblicato il suo primo romanzo Stupidi pesci edito da Il seme bianco. Appassionata di cinema, letteratura, serie tv, teatro, musica, fotografia, cibo, vino e meccanica quantistica.